Come funziona la delega di pagamento?

30.06.2021

Cosa si intende per 'delega di pagamento'?

La cosiddetta 'delega di pagamento' è una particolare forma di finanziamento nota anche come 'doppio quinto'. Richiedibile solo da lavoratori dipendenti o pensionati, permette, in sostanza, di ottenere il raddoppiamento dell'importo finanziabile (di conseguenza anche la rata mensile da restituire si raddoppierà rispetto a quella canonica della normale cessione del quinto). 

Caratteristiche specifiche

Se si confronta il finanziamento tramite delega di pagamento e quello tramite cessione del quinto la prima cosa che si deve specificare è che, essendo una formula più onerosa, avrà necessità di maggiori garanzie; di conseguenza, pur essendo un'ottima soluzione per chi ha bisogno di una somma in maggiore, è parimenti vero che sarà fisiologicamente più difficile ottenere il prestito. Un'altra caratteristica fondamentale della delega di pagamento è che il rimborso viene trattenuto direttamente dallo stipendio e la somma complessiva delle rate non può superare il 40% della retribuzione netta. L'ente creditizio, inoltre, prima di concedere tale finanziamento, si accerterà se la restante parte del reddito mensile sia sufficiente a mantenere un normale stile di vita; in caso contrario difficilmente la richiesta sarà accettata. 

Requisiti necessari

Come già accennato precedentemente, la delega di pagamento necessita di maggiori garanzie e requisiti più stringenti. Di seguito sono riportati tutte le prerogative indispensabili per la richiesta:

  • Si deve avere un contratto di lavoro a tempo indeterminato che generi reddito dimostrabile o un libretto pensione
  • La durata del prestito (tra 10 e 18 mesi) non può essere prolungata se il richiedente è un lavoratore
  • Il datore di lavoro è tenuto a restituire mensilmente la somma all'ente creditizio detraendo l'importo dalla busta paga del dipendente 
  • È obbligatorio sottoscrivere un'assicurazione vita e rischio impiego, che tuteli l'istituto di credito dalla morte prematura o dall'improvvisa perdita del posto di lavoro del richiedente 

Come richiedere la delega di pagamento

Per richiedere un prestito con delega di pagamento, è solitamente necessario presentare alla banca o all'ente creditizio la propria busta paga e la copia del contratto di assunzione. Se il finanziamento viene concesso, si instaurerà un rapporto trilaterale tra il datore di lavoro del beneficiario del prestito, la banca e il richiedente. Entro 15 giorni dalla data della stipula del finanziamento, il cliente può recedere unilateralmente dal contratto dando tempestiva comunicazione alla banca. 

Vuoi richiedere un prestito? Noi di Finora24 possiamo aiutarti a trovare la soluzione più adatta alle tue esigenze, clicca qui sotto!

-Francesco del team di Finora24


Potrebbe interessarti anche...

Per i dipendenti pubblici prossimi alla pensione è in vigore la possibilità di richiedere un anticipo del TFS (trattamento di fine servizio) per un massimo di 45 mila euro.

Il cosiddetto 'Bonus Affitti' è una misura che consiste, sostanzialmente, in un contributo a fondo perduto destinato ai proprietari di immobili in affitto che hanno concesso agli inquilini una riduzione del canone, a patto che questi vi risiedano come abitazione principale. Il provvedimento, pertanto, è volto a incentivare il controllo e...

Ristrutturare casa per renderla a norma secondo le regole del risparmio energetico significa affrontare delle spese davvero ingenti, spesso pari a svariate migliaia di euro. La ristrutturazione di un immobile prevede infatti lavori costosi e complessi come la coibentazione, la messa a norma degli impianti (gas, idrici ed elettrici), l'acquisto di...