Carta Postepay o N26. Quale scegliere?

19.02.2021

Scopri le principali differenze tra Postepay e N26 e quale ti conviene di più.

La carta postepay e la N26 sono tra le carte di credito più utilizzate in Italia, ma tra loro sussistono diverse differenze importanti. In questo articolo potrai capire quale delle due si adatta meglio alle tue necessità.

Nella prima parte di questa analisi si terrà conto della versione base di entrambe le carte, mentre le potenzialità delle versioni Postepay Evolution e N26 Metal saranno illustrate in seguito. 

Che cosa cambia?

Sia N26 che postepay sono carte ricaricabili e entrambe hanno la funzione contactless, sicuramente utile nelle transazioni di tutti i giorni; tuttavia hanno delle differenze, che sono riportate qui sotto:

  • Una prima differenza sta nella presenza del codice IBAN nella carta N26, aspetto invece assente nella Postepay. Questo vuol dire che con una carta Postepay base non si possono effettuare o ricevere bonifici.
  • N26 lavora sul circuito Mastercard, mentre Postepay si affida a Visa per le transazioni di questo prodotto. Effettivamente entrambi i circuiti sono diffusi in tutto il mondo, rendendo possibile utilizzare queste prepagate praticamente ovunque. Questa non è quindi una differenza importante.
  • Esistono dei limiti di utilizzo, che sono diversi e che saranno illustrati nel paragrafo successivo..


Principali limiti: prelievi e utilizzo

Come introdotto in precedenza, le due carte presentano dei limiti abbastanza importanti, vediamo i principali aspetti che ne condizionano l'utilizzo:

  • N26 non ha un limite di ricarica, mentre la postepay ha un massimo di €50000 annui, che comunque è veramente elevato per i canoni di spesa di una prepagata.
  • L'importo massimo di spesa giornaliera è di €5000 per la N26, €3500 per la postepay. Questo aspetto permette un uso frequente delle due carte, in quanto il limite è abbastanza alto.
  • La postepay presenta un limite di prelievo che ammonta a €250 al giorno, aumentato dalla N26 a € 2500. Questo porta necessariamente a un minore uso dei contanti per chi utilizza la carta postepay. Il problema è affrontato dalla versione plus di postepay, Postepay evolution, di cui si parlerà in seguito.
  • Una ulteriore differenza è data dal limite di trasferimento, che nella N26 è pari a €50000, mentre non è presente nella postepay.

Quali sono i costi di Postepay e N26?

Entrambe le carte possiedono un canone annuo gratuito, tuttavia presentano comunque dei costi. La carta N26 non presenta costi all'attivazione o alla ricarica, mentre la carta Postepay richiede una spesa di €10 all'emissione e un costo di ricarica che va da €1 a €3, a prescindere dall'importo ricaricato.

Le due carte sono invece accumunate dalla presenza di commissioni di prelievo variabili, che per quanto riguarda Postepay vanno da €1 a €5, più l'1,10% dell'importo. N26 ha invece una commissione di prelievo che è pari all'1,7% dell'importo. Sono tuttavia presenti i prelievi gratuiti.

Postepay Evolution e N26 Metal

Come anticipato le due carte possiedono delle versioni plus, che hanno dei vantaggi importanti rispetto alle versioni standard. Da una parte la Postepay evolution si muove per coprire il limite più grande della postepay base: l'assenza dell'IBAN. Il limite di prelievo è aumentato a €600 giornalieri, e il titolare ha accesso alla possibilità di richiedere un prestito personale associato alla carta.

 La concorrente N26 Metal rappresenta il prodotto di fascia più elevata tra quelli offerti dalla banca tedesca, ed in aggiunta alle funzioni della carta di base, di N26 Smart e di N26 You (gli altri prodotti N26), garantisce ai propri clienti un servizio di assistenza dedicato oltre alla possibilità di usufruire di offerte e di sconti presso le aziende partner di N26. 

Entrambe richiedono il pagamento di un canone annuo, che nel caso di Postepay Evolution è di €12 annui, mentre sale a €16,99 annui per N26 Metal.

Perché scegliere Postepay

La carta postepay è sicuramente molto semplice da utilizzare, sia offline che online, e può essere sottoscritta anche da minori di 18 anni con la versione junior, caratterizzata da tariffe diminuite. 

L'assenza di un canone mensile e le commissioni contenute la rendono un prodotto conveniente per chi cerca uno strumento di pagamento aggiuntivo, anche se l'assenza del codice IBAN, con conseguente impossibilità di effettuare o ricevere bonifici, potrebbe pesare al momento della scelta. 


Perché scegliere N26

La carta N26 è una carta ricaricabile gratuita utilizzabile in varie occasioni, soprattutto online ma anche nella vita di tutti i giorni o durante i viaggi. La possibilità di ricevere ed inviare bonifici la rende un'ottima opzione per chi cerca le funzioni di un conto corrente di base ad un prezzo contenuto.

La completa funzionalità della carta anche all'estero e la semplicità di richiesta della carta, con una procedura rapida ed interamente online, sono due ulteriori punti di forza per questa prepagata sicura, completa ed economica allo stesso tempo. 

Se ti interessa N26, puoi ottenerla subito con l'aiuto di Finora24 cliccando sul bottone qui sotto.

-Pietro del team di Finora24


Potrebbe interessarti anche...

La definizione che forse spiega al meglio le funzionalità del conto corrente è "portafoglio digitale". il conto corrente è infatti lo strumento più comodo e immediato per gestire la propria liquidità, ovvero tutte quelle somme che servono per i propri bisogni e consumi quotidiani come pagare le bollette, ricevere lo stipendio o gli accrediti delle...

Un conto business per inviare, spendere e ricevere in diverse valute al tasso di cambio reale. Ecco cos'è Wise, un conto pensato per offrire un'alternativa economica alle alte commissioni nei tassi di cambio. È strutturato principalmente per business internazionali che hanno bisogno di trasferire somme di denaro in altre valute, per esempio...

Oltre alla possibilità di inviare e ricevere bonifici ordinari comodamente sul proprio device, grazie alla carta Hype di Banca Sella, c'è la possibilità, per gli abbonati alle versioni Start, Plus, Next e Premium, di effettuare operazioni tramite bonifici istantanei. La funzione del bonifico istantaneo azzera le tempistiche d'attesa di due/tre...