Si può ottenere una doppia cessione del quinto?

20.02.2021

Cos'è il quinto?

Nel caso in cui si dovesse chiedere un prestito ad una banca, una delle tipologie di finanziamento più diffuse è quella del "quinto", ovvero la cessione di un quinto del proprio stipendio a come rata di rimborso del prestito bancario.

Se ne possono ottenere due?

Un'ulteriore possibilità che viene data al richiedente del prestito è la doppia cessione del quinto, nota anche come delega di pagamento.

Cessione e doppia cessione del quinto non si escludono affatto, anzi, talvolta possono essere abbinate per ottenere una maggiore liquidità, qualora ve ne sia necessità.

È sempre possibile richiedere la doppia cessione del quinto?

Tale formula può essere richiesta solo dai dipendenti. Possono usufruirne perciò tutti i lavoratori dipendenti, sia con contratto a tempo determinato che indeterminato come:

  • I dipendenti pubblici
  • I dipendenti di aziende municipalizzate
  • I dipendenti di aziende para-pubbliche
  • I dipendenti statali
  • I dipendenti di aziende private
  • I medici convenzionati

La doppia cessione del quinto prevede delle agevolazioni per i dipendenti statali e un piano di ammortamento massimo di dieci anni, anche se i dipendenti molto anziani, ad esempio, faticheranno ad ottenere prestiti così a lungo termine -molto dipende infatti dall'età del soggetto.

Ovviamente il reddito del richiedente e la somma di denaro prevista per il prestito sono ulteriori fattori da tenere in considerazione.

Il finanziamento con doppia cessione del quinto, inoltre, può essere concesso dalle banche anche a chi è protestato e a chi ha avuto, in passato, problemi con il circuito bancario.

Si deve specificare il motivo della doppia cessione del quinto?

La cessione del doppio quinto è sempre volta ad ottenere un prestito personale non finalizzato, pertanto il richiedente non è tenuto a specificare alla banca il motivo e le ragioni del prestito, tuttavia è obbligato ad accertarsi del consenso del proprio datore di lavoro, senza il quale non si può giungere all'accordo trilaterale (tra banca, richiedente e datore di lavoro) e di conseguenza non si può richiedere il finanziamento

Sono un pensionato, posso richiedere la doppia cessione del quinto?

No, gli enti pensionistici hanno espresso la volontà di non aderire alla possibilità di una doppia trattenuta sulla pensione, ma comunque si può ottenere una singola cessione del quinto.

Caratteristiche della doppia cessione del quinto:

Ecco tutte le specifiche di una doppia cessione del quinto:

  • Durata: possibilità di rateizzazione dalle 24 alle 120 aliquote mensili
  • Rate: nella rata mensile sono incluse tutte le spese e l'ammontare di ogni mensilità non può superare un quinto dello stipendio
  • Coesistenza: il doppio quinto può essere richiesto in presenza di altre detrazioni, purché rimanga almeno il 50% dello stipendio netto.
  • Rinnovo: si può rinegoziare, con giusto anticipo, tenendo presenti gli interessi non maturati della banca
  • Fase istruttoria: il consulente filiale della banca si occupa dell'intera fase istruttoria del finanziamento
  • Copertura assicurativa: la legge prevede l'obbligo di una polizza assicurativa che tuteli la banca nell'ipotesi di morte o perdita del lavoro del beneficiario del prestito
  • Erogazione: il prestito ottenuto a seguito della cessione del doppio quinto avviene attraverso bonifico bancario o assegno.

La doppia cessione del quinto si può estinguere anticipatamente?

Il doppio quinto può anche essere estinto anticipatamente così come può essere rinnovato. Esiste un iter burocratico per effettuare queste due operazioni. Prendiamo come esempio il beneficiario che decide di dimettersi dal suo lavoro; in tal caso egli può accordarsi con la banca per la chiusura anticipata del piano di rimborso. La parte restante di capitale, dovuto alla finanziaria, verrà detratto dalla quota del TFR (Trattamento di Fine Rapporto). Ovviamente la somma ricevuta come trattamento di fine rapporto dovrà essere superiore alla quota di debito ancora da saldare. Questo è uno dei motivi per cui è più difficile per un dipendente giovane accedere a questa tipologia di credito, a causa del TFR non troppo corposo.

Si può richiedere un rinnovo del doppio quinto?

Per il rinnovo della doppia cessione del quinto, una delle condizioni per poterlo effettuare è aver rimborsato almeno il 40% del prestito precedente. Ad esempio, nel caso in cui tu abbia sottoscritto un contratto di cessione del doppio quinto in cambio di un piano di ammortamento di 120 rate e avessi già rimborsato 48 rate, potresti richiedere un rinnovo alla tua banca. Per i finanziamenti inferiori ai 60 mesi il rinnovo può essere richiesto anche prima, a patto che siano rispettate determinate condizioni. Il rinnovo delega di pagamento è molto richiesto in quanto permette di ottenere in breve tempo ulteriore liquidità, senza necessità di fornire alcuna spiegazione e senza l'obbligo di ipoteca sui propri beni.

Quali sono i documenti necessari per ottenere la doppia cessione del quinto?

Per poter presentare una formale richiesta di prestito, in virtù di una cessione del doppio quinto dello stipendio, il richiedente deve presentarsi in filiale con:

  •  Documento di identità valido: (carta d'identità, passaporto o patente di guida)
  •  Codice fiscale
  •  Busta paga, meglio se l'ultima in ordine di tempo.

Oltre alla suddetta documentazione, la banca richiede al beneficiario anche la sottoscrizione di una polizza assicurativa; la banca si tutela rispetto al verificarsi di eventi funesti quali la morte del richiedente, la malattia grave o il licenziamento. La rata mensile detratta dallo stipendio contiene anche la quota dell'assicurazione, rateizzata insieme al rimborso del debito.

Ti interessa ottenere un prestito o una cessione del quinto in maniera rapida?

- Francesco del team di Finora24


Ti potrebbe interessare anche...