Prestito Bancoposta, cos'è e come richiederlo.

19.02.2021

Chi può richiedere un prestito Bancoposta?

Prestito Bancoposta, essendo ilprestito personale di Poste Italiane, può essere richiesto dai titolari di un Libretto Postale o di un Conto Bancoposta. Hanno diritto alla richiesta, però, anche tutti i residenti in Italia con un reddito (lavorativo o pensionistico) dimostrabile.

Come funziona il pagamento rate

Il rimborso delle aliquote è previsto tramite addebito mensile diretto su Conto Corrente Bancoposta, sulla Carta Postepay Evolution, su Conto Corrente Bancario o, in alternativa, tramite pagamento dei bollettini postali.

Rate del prestito Bancoposta
Rate del prestito Bancoposta

Caratteristiche specifiche del prestito Bancoposta

Il prestito Bancoposta è un prestito personale che permette di richiedere dai 3.000 ai 30.000 euro.

Nel caso in cui tale finanziamento venga approvato, si può ricevere l'importo tramite:

  • Accredito sul Conto Corrente Bancoposta (se il richiedente è titolare di un Conto)

  • Accredito su conto corrente bancario, Postepay Evolution o direttamente in contanti allo sportello dell'ufficio postale (per i titolari di un Libretto Postale)

  • Contanti direttamente allo sportello dell'ufficio postale (per un importo massimo di 10.000 euro)

Altri benefit

C'è inoltre la possibilità, con una piccola aggiunta mensile, di sottoscrivere un pacchetto assicurativo che garantisca il rimborso del capitale residuo in caso di eventi imprevisti.

È previsto per il richiedente un diritto di ripensamento valido per i quattordici giorni successivi alla data di concessione del prestito. Per recedere il finanziamento è necessario recarsi all'ufficio postale che ha inoltrato la richiesta di prestito e compilare l'apposito modulo.

Prestito alle poste italiane
Prestito alle poste italiane

Posso estinguere il prestito anticipatamente?

, trascorso il periodo di ripensamento - 14 giorni dalla concessione del prestito Bancoposta - è possibile estinguere anticipatamente il prestito presso un qualunque ufficio postale abilitato al servizio.

Come posso richiedere un prestito Bancoposta?

 Si può richiedere in un ufficio postale abilitato presentando la seguente documentazione:  

  • Documento d'identità valido (patente di guida, passaporto, carta d'identità)  
  • Tessera sanitaria
  • Documento di reddito  

In alternativa c'è la possibilità, solo per i titolari di un Conto BancoPosta che hanno attivato il remote banking, residenti in Italia e con un reddito da lavoro/pensione dimostrabile prodotto in Italia, di accedere alla richiesta online.

Per quest'ultima modalità di richiesta, oltre ai documenti succitati, è necessario anche il documento attestante la regolarità del soggiorno per i cittadini non italiani.

Documenti necessari prestito Bancoposta
Documenti necessari prestito Bancoposta

Come fare presentare una richiesta online di un prestito Bancoposta?

Per richiedere Prestito BancoPosta online segui i seguenti passi:

  •  Effettua il login nella tua area riservata e accedi alla sezione Finanziamenti
  • Trova la soluzione più adatta alle tue esigenze attraverso il simulatore di calcolo
  • Compila la domanda inserendo i tuoi dati ed invia la richiesta di Prestito BancoPosta online 
  • Ricevi una risposta di fattibilità immediata

Puoi firmare ed inviare i documenti tramite procedura 100% online o spedire la documentazione in formato cartaceo.


-Francesco del team di Finora24


Potrebbe interessarti anche...

Per i dipendenti pubblici prossimi alla pensione è in vigore la possibilità di richiedere un anticipo del TFS (trattamento di fine servizio) per un massimo di 45 mila euro.

Il cosiddetto 'Bonus Affitti' è una misura che consiste, sostanzialmente, in un contributo a fondo perduto destinato ai proprietari di immobili in affitto che hanno concesso agli inquilini una riduzione del canone, a patto che questi vi risiedano come abitazione principale. Il provvedimento, pertanto, è volto a incentivare il controllo e...

Ristrutturare casa per renderla a norma secondo le regole del risparmio energetico significa affrontare delle spese davvero ingenti, spesso pari a svariate migliaia di euro. La ristrutturazione di un immobile prevede infatti lavori costosi e complessi come la coibentazione, la messa a norma degli impianti (gas, idrici ed elettrici), l'acquisto di...