Come funziona il TAEG nei finanziamenti?

28.07.2021

Secondo la definizione ufficiale fornita della Banca d'Italia, il TAEG  (Tasso Annuo Effettivo Globale) è l'indice che individua il costo complessivo del prodotto, in  percentuale, su base annua. Detto in parole povere, il TAEG è un indicatore del costo globale del finanziamento - che esso sia un prestito, un leasing o un mutuo - che tiene conto di tutte le spese, della periodicità e della durata delle rate. 

TAN o TAEG?

Molti, quando si parla di finanziamenti, scambiano spesso il TAEG con il TAN, facendo confusione sul significato delle due sigle. Per agevolare il percorso di chiunque voglia richiedere un finanaziamento, di seguito sono riportate le differenze tra gli indici:

  • Il TAN (tasso annuo nominale) fa riferimento solo ed esclusivamente agli interessi passivi da corrispondere annualmente (la somma in prestito e gli interessi su essa)
  • Il TAEG, invece, indica il costo reale del finanziamento, perché comprende anche le spese accessorie dell'operazione e considera anche il tipo di rimborso cui il finanziamento fa riferimento

Come calcolare il TAEG

Se si vuole sapere indicativamente il reale impatto del TAEG sulla somma ottenuta tramite finanziamento si devono conoscere prima alcuni dati, più precisamente:

  • Gli interessi applicati all'importo totale del finanziamento

  • Gli oneri accessori (spese di istruttoria, spese di intermediazione, spese di incasso delle rate ed eventuali spese assicurative, altri costi iniziali e periodici).

Il calcolo, però, è alquanto complesso e deve essere svolto in proporzione alla durata del finanziamento e della specifica rateizzazione. Per un calcolo corretto del TAEG, è sempre opportuno affidarsi ad analisti finanziari esperti

A cosa serve il TAEG?

Per farla semplice, la funzione del Taeg è essenzialmente quella di rendere maggiormente trasparente l'operazione di pagamento di determinati costi che si aggiungono alle operazioni finanziarie o ai contratti di mutuo. Si tratta pertanto di un dato che gli istituti creditizi devono tassativamente comunicare all'utenza, anche nella compilazione di un preventivo di finanziamento.

Vuoi richiedere un prestito? Noi di Finora24 possiamo aiutarti a trovare la soluzione più adatta alle tue esigenze, ti basta cliccare qui sotto!

-Francesco del team di Finora24


Potrebbe interessarti anche...

Per i dipendenti pubblici prossimi alla pensione è in vigore la possibilità di richiedere un anticipo del TFS (trattamento di fine servizio) per un massimo di 45 mila euro.

Il cosiddetto 'Bonus Affitti' è una misura che consiste, sostanzialmente, in un contributo a fondo perduto destinato ai proprietari di immobili in affitto che hanno concesso agli inquilini una riduzione del canone, a patto che questi vi risiedano come abitazione principale. Il provvedimento, pertanto, è volto a incentivare il controllo e...

Ristrutturare casa per renderla a norma secondo le regole del risparmio energetico significa affrontare delle spese davvero ingenti, spesso pari a svariate migliaia di euro. La ristrutturazione di un immobile prevede infatti lavori costosi e complessi come la coibentazione, la messa a norma degli impianti (gas, idrici ed elettrici), l'acquisto di...