Che responsabilità ha il garante nei contratti di finanziamento?

11.08.2021

Il garante, all'interno di un contratto di finanziamento, ha dei precisi oneri da mantenere, pertanto, prima di prestare garanzia, sarebbe sempre necessaria un'adeguata ponderazione. In particolare, nel caso di un prestito personale o di un mutuo, il soggetto prestante garanzia è vincolato al contratto per tutta la durata dello stesso; di conseguenza il garante dovrà preoccuparsi:

  • Che le rate vengano pagate puntualmente dal contraente
  • Di intervenire finanziariamente in prima persona qualora il debitore si trovi economicamente impossibilitato, per un periodo più o meno prolungato, a restituire gli interessi mensili.

Segnalazione del garante alla CRIF

Spesso, però, il garante sottovaluta gli incarichi accennati poc'anzi, incorrendo, nei casi peggiori, in conseguenze abbastanza pesanti. Qualora il debitore non sostenga le spese di restituzione, infatti, la finanziaria erogatrice del prestito non è legalmente tenuta ad avvisare il garante della presenza di ritardi nel pagamento delle rate. È infatti dovere del garante assicurarsi del regolare regolare andamento del piano d'ammortamento del finanziamento. In alcuni casi può succedere che, non essendo stato puntuale, lo stesso garante si trovi segnalato alla CRIF per non essere intervenuto e non aver coperto eventuali inadempienze del debitore. Tale evenienza, ovviamente, potrebbe macchiare la storia creditizia del garante e rendere più difficile l'ottenimento di futuri prestiti.

Si può recedere il vincolo del garante?

Sono diverse le sentenze della Corte di Cassazione che stabiliscono l'impossibilità da parte del garante di recedere il contratto. Vanno fatte salve, tuttavia alcune eccezioni; nel caso di un prestito a tempo indeterminato, infatti, il garante può essere liberato dall'obbligo solo se:

  • La firma risulti falsificata
  • La firma sia stata estorta con un ricatto
  • La firma sia stata ottenuta con un raggiro o a seguito di una truffa

Vuoi richiedere un prestito? Noi di Finora24 possiamo aiutarti a trovare la soluzione più adatta alle tue esigenze, ti basta cliccare qui sotto!

-Francesco del team di Finora24


Potrebbe interessarti anche...

Per i dipendenti pubblici prossimi alla pensione è in vigore la possibilità di richiedere un anticipo del TFS (trattamento di fine servizio) per un massimo di 45 mila euro.

Il cosiddetto 'Bonus Affitti' è una misura che consiste, sostanzialmente, in un contributo a fondo perduto destinato ai proprietari di immobili in affitto che hanno concesso agli inquilini una riduzione del canone, a patto che questi vi risiedano come abitazione principale. Il provvedimento, pertanto, è volto a incentivare il controllo e...

Ristrutturare casa per renderla a norma secondo le regole del risparmio energetico significa affrontare delle spese davvero ingenti, spesso pari a svariate migliaia di euro. La ristrutturazione di un immobile prevede infatti lavori costosi e complessi come la coibentazione, la messa a norma degli impianti (gas, idrici ed elettrici), l'acquisto di...